Menu Chiudi

Domande frequenti sulla psicoterapia

“Mi hanno consigliato la psicoterapia, ma io non sono matto!”

La Psicoterapia non è rivolta solo alle persone con patologia psichiatrica. Ognuno di noi, nell’arco della vita, deve affrontare degli ostacoli che possono sembrare insormontabili: un lutto, una malattia, un fallimento lavorativo, una separazione, o dei problemi relazionali. La Psicoterapia offre delle strategie per affrontare più serenamente i nostri problemi: così come quando abbiamo l’influenza ci rivolgiamo al medico, o quando abbiamo la schiena bloccata andiamo dal fisioterapista, possiamo chiedere aiuto a un professionista specializzato anche quando tutto sembra andare storto.

“Non voglio andare dallo psicologo: mi vergogno a raccontare i miei segreti, e ho paura che mi giudichi.”

Non c’è nulla di così grave da non poterlo raccontare a uno Psicoterapeuta, perché ogni azione parte da un pensiero, spesso non consapevole, e a sua volta questo pensiero ha un motivo di esistere. Il professionista in Psicoterapia non giudica, ma accoglie e capisce.

Il lavoro della Psicoterapia (nello specifico, con approccio cognitivo – comportamentale) è quello di aiutarci a individuare e razionalizzare questo pensiero, e quando non è funzionale al nostro benessere, darci delle strategie per accettarlo o modificarlo.

“Ho paura della psicoterapia, non vorrei scoprire cose di me che non conosco e che potrebbero non piacermi.”

La Psicoterapia Cognitivo – Comportamentale NON ha l’obiettivo di cercare nei nostri pensieri più reconditi e nascosti. La maggior parte dei pazienti che si approcciano a questa terapia lavorano per cambiare prospettiva sui problemi che già conoscono, a cui non sanno trovare una soluzione in autonomia. Se anche dovessero emergere delle situazioni di cui il paziente non aveva consapevolezza, il professionista è in grado di gestire e accompagnare il paziente per una soluzione funzionale.

“Sono così arrabbiato o deluso che nessuna psicologa sarà mai in grado di aiutarmi.”

Non esiste una situazione così grave da non avere una via di uscita. Quando ci troviamo di fronte a un muro che ci sembra invalicabile, potrebbe essere sufficiente cambiare modo di osservarlo per scoprire che poco distante c’è una porta.

Spesso l’utilità della Psicoterapia è proprio quella di aiutarci a cambiare prospettiva per risolvere il nostro problema.

“Non ho bisogno di nessuna psicologa, so badare a me stesso e posso farcela da solo. Andare dallo psicologo significa essere deboli.”

Affrontare un percorso di Psicoterapia non è affatto indice di debolezza: al contrario, occorre molta più forza d’animo a decidere di cambiare qualcosa di cui non si è contenti, piuttosto che accontentarsi di mantenere una situazione sgradevole pur di non mettersi in gioco.

Per natura siamo portati a risolvere i problemi in autonomia (così come guariamo spontaneamente dall’influenza), e la maggior parte delle volte ci riusciamo egregiamente. In alcune situazioni particolarmente impegnative, tuttavia, ma non è detto che il risultato sia altrettanto ottimale e funzionale. La psicoterapia ci aiuta ad arrangiarci a meglio delle nostre potenzialità.

PRENOTA ORA IL TUO APPUNTAMENTO

Call Now Button